Scopri i cataloghi 2022

Oltre 40.000 prodotti disponibili, trova tutto quello che fa al caso tuo!

Scopri di più
Tipi di scaffalature industriali

Tipi di scaffalature: modelli, materiali e utilizzi

Gli scaffali sono arredi industriali indispensabili in tutti quei magazzini destinati ad attività logistiche e di stoccaggio. Funzionali e versatili, questi sistemi permettono di organizzare in modo più efficace le aree destinate alla movimentazione e al deposito delle merci, ottimizzando gli spazi in altezza e nel loro sviluppo longitudinale.

Nella loro forma più basilare, le scaffalature sono formate da una struttura essenziale ma robusta che si compone di due fiancate verticali e da ripiani della stessa profondità. Gli elementi, facilmente collegabili tra loro grazie a un efficiente sistema a incastro, possono essere assemblati in modo estremamente immediato, senza dover adoperare viti o bulloni e senza faticosi interventi di montaggio.

La struttura delle scaffalature è inoltre modulabile e dotata di una capacità di carico variabile, ecco perché in fase di scelta è importante valutare la destinazione d’uso e le condizioni di lavoro. Il più delle volte tale capacità può essere aumentata mediante soluzioni di rinforzo opzionali, da modificare a piacimento per creare ripiani a portata variabile.

Il settore industriale può beneficiare inoltre di numerosi tipi di scaffali per qualunque attività, perfetti per magazzini logistici, di stoccaggio o per officine e depositi meccanici. 

Naturalmente, al di là dei benefici offerti dai vari tipi di scaffalature in fatto di immagazzinamento, l'inserimento di queste strutture ha come vantaggio principale quello di ottimizzare gli spazi in ogni direzione: infatti, se le scaffalature industriali addossate alle pareti consentono di lasciare libere le aree centrali – in modo da destinarle al commercio, ad attività lavorative o a facilitarne il passaggio nell’area – le disposizioni in parallelo aiutano a sfruttare al meglio tutto lo spazio superficiale per lo stoccaggio.

In questo caso, però, è bene che tra le diverse scaffalature industriali venga disposto un idoneo distanziamento, in modo da creare adeguati corridoi di passaggio atti a facilitare la circolazione degli addetti ai lavori, le manovre dei mezzi industriali, la movimentazione sicura delle merci e le operazioni di carico e scarico.

Scaffalature: i materiali più adoperati per la struttura

Per far fronte alle diverse esigenze del settore industriale, gli scaffali sono disponibili in una vasta gamma di materiali. Le soluzioni di stoccaggio più diffuse sono soprattutto le scaffalature metalliche, che permettono di creare strutture robuste adatte al deposito di merci di tutti i tipi.

Tuttavia, la scelta è molto ampia e può essere influenzata sia da esigenze di natura strutturale sia di natura estetica.

Ad esempio, in tutti quei casi in cui si voglia conferire al magazzino un aspetto ricercato è possibile optare per una scaffalatura in legno, oppure scegliere una struttura in metallo ma arricchirla con copriripiani in legno con diverse funzionalità: rendere il piano più solido, consentire lo stoccaggio di piccole componenti e abbellire l’intera struttura.

Tra le strutture più adeguate alle varie attività dei depositi industriali, ci sono invece le scaffalature in ferro, una serie di soluzioni d'arredamento industriale dall'alta capacità di carico, spesso rifinite con verniciatura epossidica, per assicurare un'elevata resa estetica e la massima resistenza all'acqua, ai prodotti chimici e al tempo.

Tuttavia, la tipologia di sistemi di stoccaggio più diffusa resta quella delle scaffalature in acciaio, estremamente robuste, ampiamente modulabili grazie a fiancate e pareti a incastro e disponibili con ripiani a diverse profondità. Gli scaffali a piani in acciaio garantiscono inoltre una capacità di carico elevata e hanno una struttura che può essere completata dall'aggiunta di elementi personalizzabili.

Questi sistemi, disponibili come tutte le scaffalature metalliche con strutture in diverse dimensioni, presentano ripiani regolabili in altezza, che possono essere completati all'occorrenza con l'inserimento di copriripiani.

Scaffali: come utilizzarli al variare degli ambienti

Anche se spesso si tende ad associarli prettamente a depositi e officine, gli scaffali permettono di rendere più funzionale qualunque area soggetta a operazioni di logistica e stoccaggio. 

Oltre agli scaffali per magazzini industriali, di dimensioni un po' più contenute è la scaffalatura da garage: in genere più adatta agli ambienti domestici che a quelli professionali. Queste soluzioni nascono infatti per ottimizzare le aree adiacenti alle pareti e conservare ordinatamente utensili e cassette per attrezzi, senza sottrarre spazio alle superfici, spesso utilizzate per il rimessaggio di auto o mezzi di lavoro.

La scaffalatura per negozio è invece una struttura che trova spazio nel retrobottega o all'interno dei magazzini di ampie aree commerciali oppure viene utilizzata per completare le aree destinate agli archivi. Si tratta prevalentemente di scaffali dall'assetto piuttosto standard, che tuttavia, al variare del settore merceologico, possono essere dotati di ceste, separatori o contenitori. 

Ma le scaffalature per negozi comprendono anche una vasta gamma di strutture a scopo espositivo, considerate alla stregua di veri e propri elementi d'arredo. Si tratta in particolare di scaffali che dispongono infatti di mensole, cassettiere e aste appendiabiti e che possono essere equipaggiati da sistemi di retroilluminazione.

I tipi di scaffalature da magazzino sono invece progettate con strutture ed equipaggiamenti più versatili, diversi in base al settore professionale, qualche volta specifici in base al tipo di attività. La scelta può infatti ricadere su:

  • Scaffali porta pallet;
  • Scaffali per pneumatici;
  • Scaffalatura Cantilever: per stoccare in sicurezza merci piuttosto lunghe come tubi o assi di legno.

Le scaffalature da magazzino, nel loro assetto più classico, possono disporre di contenitori impilabili, vaschette contenitrici e cassettiere per minuterie

Ideali per i settori metallurgici, chimici, tessili, elettronici e manifatturieri, sono perfette per stoccare cassette in polipropilene e possono essere equipaggiate da ante di protezione, che ne preservano efficacemente il contenuto.  

In base all’applicazione d’uso e al tipo di scaffale, è possibile aggiungere delle ruote alla base oppure rafforzarne il fissaggio a pavimento con piedini certificati.

Come ottimizzare l'utilizzo delle scaffalature

La fruizione degli scaffali industriali può essere facilitata dall'applicazione di cornici da pavimento adesive, degli articoli di segnaletica orizzontale da interni che assicurano il perfetto orientamento anche nei magazzini di grandi dimensioni. 

Per un'accurata classificazione di ripiani, armadietti e cassette, si possono invece adoperare le etichette, da fissare a pallet e strutture metalliche tramite:

  • Porta etichette magnetici o adesivi;
  • Tasche magnetiche o adesive;
  • Tasche con aletta pieghevole;
  • Buste per identificazione con sistema di fissaggio a filo metallico.

I prodotti per l'identificazione permettono di sfruttare al meglio le funzionalità degli impianti di scaffalature, assicurando una più rapida individuazione delle merci e garantendo alle aziende soluzioni di logistica e magazzinaggio più efficienti.

Anche i contenitori e le cassette pieghevoli risultano funzionali in tutti i tipi di scaffalature. Infatti questi elementi sono fondamentali per facilitare lo stoccaggio e la conservazione dei materiali.