Scopri i cataloghi 2022

Oltre 40.000 prodotti disponibili, trova tutto quello che fa al caso tuo!

Scopri di più
Tipi di rilegatura

Tipi di rilegatura per documenti: scegli la soluzione che fa per te

La rilegatura di documenti è un processo molto importante per aziende, uffici ma anche negozi e piccole attività, qualunque sia il ramo d'attività: la rilegatura conferisce infatti a ogni risma di fogli sparsi un aspetto più distinto, aggiungendo un tocco di professionalità anche al fascicolo più anonimo.

I motivi che spingono a rilegare un documento stampato sono da ricercare soprattutto nella volontà di poter offrire una consultazione più pratica di manuali, regolamenti, contratti, comunicazioni e fogli informativi.

Rilegare un fascicolo permette infatti di:

  • Sfogliare gli incartamenti in modo più semplice, evitando il rimescolarsi della numerazione delle pagine dovuto ai ripetuti rimaneggianti.
  • Azzerare il disordine causato dai fogli sparsi sulla scrivania.
  • Facilitare la condivisione dei documenti, senza il timore che parte dei fogli possano andare perduti.
  • Semplificare la fase di archiviazione, in modo che i fogli non vengano disperdersi o confusi con quelli di documenti adiacenti.
  • Conferire un aspetto più elegante a qualunque documentazione, soprattutto in presenza di fascicoli destinati all'utenza.

Per questo, è fondamentale poter disporre in ufficio di una rilegatrice, un apparecchio che permette di svolgere in perfetta autonomia tutte quelle operazioni che in passato era necessario demandare a laboratori esterni.

Come rilegare dei documenti?

La rilegatura è l'arte di legare assieme più pagine sovrapposte per formare un libro o un piccolo volume.

Per praticarla, è necessario disporre di una rilegatrice: un macchinario che, al variare dello stile di rilegatura, permette di allineare i fogli, forarli in prossimità di uno dei lati, in genere quello più lungo, e connetterli in perfetta sequenza per facilitarne la consultazione.

La rilegatura avviene attraverso diversi processi di lavorazione, ad esempio con le più sofisticate tecniche di rilegatura artigianali o con sistemi di connessione delle pagine un po' più veloci, che prevedono la pratica cucitura delle risme tramite l'inserimento di punti metallici, prodotti adesivi o spirali di diverse tipologie.

È proprio per questo che oggi, a dispetto del carattere artigianale che da sempre caratterizza questo processo, è possibile effettuare una perfetta rilegatura anche in ufficio. Il mondo della legatoria offre numerose rilegatrici professionali compatte, perfette per effettuare le rilegature più richieste negli ambienti professionali in pochi secondi e con risultati impeccabili.

Tipi di rilegatura documenti

La possibilità di avvalersi di svariati sistemi di rilegatura fogli o documenti permette di conferire al prodotto finito un aspetto diverso al variare della tipologia di apparecchio utilizzato e dei particolari metodi di rilegatura.

Tra gli esempi di rilegatura documenti più idonei all'attività in ufficio, ci sono:

  • La rilegatura ad anelli plastici: un sistema che prevede la foratura dei documenti e l'inserimento di un dorso a spirale in plastica, che rilega i fascicoli con estrema velocità, anche comprensivi di copertina lucida in PCV frontale e copertina in cartoncino per il retro. Rappresenta uno dei sistemi di rilegatura più diffusi ed è perfetta per tenere insieme appunti, dispense, documenti o linee guida per i collaboratori, quindi è il sistema meno costoso ma allo stesso tempo meno elegante. Gli anelli sono disponibili in colori e dimensioni diverse, rendendo questo sistema tra i più versatili in circolazione.
  • La rilegatura ad anelli metallici: prevede la foratura delle risme all'estremità e l'inserimento di un dorso metallico a spirale che, richiudendosi su se stesso, connette le estremità dei fascicoli. È una procedura veloce, che rilega un numero di pagine variabile in base al tipo di macchinario e al diametro della spirale metallica, perfetta per cataloghi, piccole presentazioni ufficiali con copertina o manuali da consultare di frequente. La particolarità di questa tecnica è quella di rendere i documenti più eleganti, oltre a un'elevata praticità grazie al fatto di poter aprire i fogli a 360 gradi.
  • La rilegatura a pettine: si tratta di un approccio per rilegare i documenti che prevede la foratura dei fascicoli attraverso un apposito macchinario per rilegatura, il successivo inserimento dei pettini nei fori e la loro saldatura irreversibile. Il sistema, ideale per rilegare documenti aziendali o adempimenti anche dal carattere più elegante, garantisce una tenuta perfetta e non può essere sganciato senza lasciare segni visibili.
  • La termorilegatura: si effettua con rilegatrici termiche e prevede l'utilizzo di dorsi o copertine ad hoc provvisti di adesivo attivabile con il calore. Ha il vantaggio di poter essere effettuata con una procedura che richiede pochi minuti e di conferire un'elevata resa estetica ai fogli, fino a 120 contemporaneamente. Per questo è perfetta per realizzare documenti da destinare al pubblico o libretti da esposizione ai quali è richiesta la massima eleganza o un aspetto un po' più professionale.

Rilegatrice documenti: l'apparecchio migliore per l'ufficio

Le rilegatici per l'ufficio si differenziano per la loro capacità di perforazione, di rilegatura, per i dorsi adoperati e per il tipo di alimentazione.

Di seguito, i modelli più diffusi:

  • Rilegatrice manuale: è un macchinario compatto che dispone di una leva ad azione manuale per svolgere sia la foratura delle risme sia l'allargamento dei dorsi. I modelli più preformanti dispongono di barra perforatrice a doppia impugnatura, che garantisce una procedura dal minimo sforzo e, oltre a dare la possibilità di scegliere se effettuare fori tondi o quadrati, hanno un cassetto sfridi autoespellente. Fanno parte di questa categoria anche le rilegatici manuali a pettine.
  • Rilegatrice manuale a dorsi metallici: si tratta di un dispositivo che permette di allineare e rilegare fascicoli di diverse dimensioni con spirale metallica semplicemente azionando una leva a mano. La maniglia, infatti, da un verso assicura una perfetta perforazione dei fogli, dall'altro l'apertura del dorso per l'inserimento del documento e la successiva rilegatura.
  • Rilegatrice manuale ad anelli plastici: questo modello di rilegatrice per ufficio si basa sostanziamene sul medesimo funzionamento a leva di una rilegatrice ad anelli meccanici. A fare la differenza, la possibilità di utilizzare dorsi in plastica, che in genere sono un po' più economici dei loro omologhi in metallo. Alcune rilegatrici manuali ad anelli plastici sono inoltre 3 in 1: permettono di affiancare ai classici sistemi di rilegatura ad anelli, la perforatura, per agganciare i fogli ai dorsi, e la cucitura, per rilegare i piccoli blocchi con i classici punti metallici.
  • Rilegatrice elettrica: disponibile sia per dorsi plastici sia per dorsi metallici, la rilegatrice con funzionamento elettrico ha il vantaggio di assicurare una perforazione con un click, facilitando tutte le operazioni di rilegatura.
  • Rilegatrice elettrica termica: si tratta di un dispositivo che dà la possibilità di unire i fogli tramite termorilegatura. Dispone infatti di una fessura, nella quale è presente piastra riscaldante per lo scioglimento della colla delle copertine e dei dorsi e la sigillatura perfetta delle pagine.

La scelta della rilegatrice, naturalmente, passa per un'accurata analisi delle specifiche necessità dell'azienda in fatto di rilegatura, anche se la maggior parte degli apparecchi permette di soddisfare tutte le esigenze del settore corporate, persino in presenza di tirature elevate.