Scopri i cataloghi 2021

Oltre 40.000 prodotti disponibili, trova tutto quello che fa al caso tuo!

Scopri di più
Idee per scrivania salvaspazio

Le tecniche salva spazio per organizzare la tua scrivania home office

Per lavorare bene da casa è fondamentale organizzare al meglio la postazione di home office, tuttavia spesso bisogna fare i conti con uno spazio limitato. In queste circostanze è indispensabile considerare alcune idee per la scrivania salvaspazio, per gestire in modo ottimale la zona per lo smart working e ottenere il miglior compromesso tra comfort ed efficienza.

Al giorno d’oggi non mancano le soluzioni che aiutano ad ottimizzare lo spazio, per realizzare un’area di lavoro nell’ambiente domestico sfruttando ogni centimetro a disposizione. In questa guida proponiamo una serie di idee per la scrivania in casa, mostrando suggerimenti e consigli utili per allestire un home office moderno e funzionale, anche in un’abitazione di piccole dimensioni.

Le migliori scrivanie per home office

Le scrivanie per spazi ridotti consentono di usare in modo intelligente lo spazio della casa destinato al lavoro da remoto, così da organizzare al meglio la postazione conciliando le esigenze abitative e professionali. In commercio sono presenti tantissimi modelli adatti a questo scopo, infatti con la pandemia di Covid-19 sono aumentate le proposte per arredare o creare una zona da dedicare allo smart working.

Le scrivanie salvaspazio si differenziano per le ridotte dimensioni del piano che vanno dai 130/125 x 60 cm e dalle forme particolari. Sono modelli perfetti per l’home office nelle piccole abitazioni, oppure nelle case che non dispongono di un locale apposito per la postazione di smart working.

L’obiettivo è quello di ricreare un comodo angolo destinato al lavoro, proprio per questo alcuni modelli forniscono un supporto completo di piani, mensole, librerie all’interno, oppure cassettiere aggiuntive per riporre documenti o altri materiali e beneficiare di una soluzione polifunzionale.

Per scegliere la scrivania salvaspazio migliore per l’home office bisogna sempre considerare alcuni aspetti fondamentali. Ovviamente è necessario individuare innanzitutto la tipologia più adatta, prendendo una decisione consapevole tra scrivanie richiudibili, a parete, trasformabili, angolari o a scomparsa. Inoltre è fondamentale tenere conto di altre caratteristiche ed esigenze.

  • Design: alcuni modelli di scrivania salvaspazio di design sono ideali per arredare una casa moderna o un loft, valorizzando l’estetica dell’abitazione con un arredo funzionale ma caratterizzato da un’estetica ricercata e curata. 
  • Materiali: la scrivania per home office in spazi ridotti può essere realizzata in diversi materiali, tra cui legno, vetro, laminato, alluminio o acciaio melaminico ma anche materiale sostenibile e riciclato, ognuno dei quali presenta caratteristiche differenti e incide sia sul design sia sul prezzo.
  • Tipo di utilizzo: nella scelta della scrivania per lo smart working è essenziale considerare la finalità d’uso, orientandosi su modelli differenti se ad esempio bisogna utilizzare l’arredo appena per lavorare, oppure anche per studiare, mangiare e trascorrere il tempo libero.
  • Sostenibilità: al giorno d’oggi non bisogna sottovalutare l’aspetto ecologico, preferendo se possibile scrivanie eco-friendly realizzate con materiali sostenibili e green, dalle materie prime riciclate al legno con provenienza certificata da foreste gestite in modo responsabile. 
  • Rapporto qualità-prezzo: un fattore indispensabile nella scelta della scrivania salvaspazio è il rapporto tra la qualità del prodotto e il prezzo, affinché l’acquisto sia economicamente sostenibile e in grado di fornire performance ottimali in merito al design, alla qualità dei materiali e alla durata dell’arredo nel tempo.
  • Accessori per l’ergonomia: Il concetto di ergonomia in ufficio è fondamentale per aiutare a lavorare meglio e a evitare problemi di salute. Tra le soluzioni possiamo citare: supporto schiena e poggiapiedi per controllare la postura e ottenere la posizione migliore; soluzione per sostenere i polsi per mantenere gli avambracci paralleli al piano scrivania; bracci monitor per alleviare la tensione al collo e postazioni di lavoro flessibili per ridurre l’inattività, cambiare spesso la posizione di lavoro può aiutare a lavorare e sentirsi meglio.

Suggerimenti e idee per l’organizzazione della scrivania 

Le indicazioni da seguire per capire come arredare la scrivania per l’ufficio possono valere anche per organizzare la postazione di home office. Anche in azienda, infatti, è importante ottimizzare lo spazio a disposizione, soprattutto nei locali di coworking e negli uffici condivisi per startup e piccole imprese, dove spesso vengono preferiti arredi con ruote per la massimo modularità. Tuttavia, in genere, si dispone di maggiore spazio con meno restrizioni per la configurazione della scrivania.

In casa è necessario prestare più attenzione all’ingombro e alla funzionalità della postazione per lo smart working, ad ogni modo bisogna sempre pensare ad aspetti come la praticità, l’ergonomia e la corretta scelta degli accessori in base al tipo di attività da svolgere. Ecco alcune idee salvaspazio per organizzare la scrivania di home office.

  • Sedia ergonomica regolabile: una postazione per il lavoro a distanza deve essere arredata con una sedia ergonomica per la scrivania, per minimizzare il rischio di dolori articolari e muscolari mantenendo una postura ottimale. In particolare, è necessario analizzare il sistema di regolazione dello schienale e della seduta, il tipo di braccioli, la presenza del poggiatesta e la qualità di rivestimenti e imbottiture, ma anche igienizzati e facilmente lavabili
  • Scaffali e mensole salvaspazio: per evitare di sovraccaricare il piano di appoggio della scrivania è importante acquistare anche degli scaffali o delle mensole salvaspazio, nei quali sistemare documenti, accessori e tutto il materiale utile per il lavoro. Questi arredi sono molto pratici in quanto si possono fissare alle pareti, sfruttando lo spazio libero laddove disponibile per mantenere un aspetto minimalista nella scrivania.
  • Sistemi modulari: gli arredi modulari sono molto apprezzati per la postazione di smart working, poiché consentono di adattare lo spazio per l’archiviazione e il deposito di documenti e accessori in modo personalizzato. Basta aggiungere o ridurre il sistema a seconda delle esigenze del momento, per occupare appena lo spazio necessario, evitando qualsiasi tipo di spreco per non lasciare un mobile o uno scaffale vuoto e inutilizzato.
  • Cassettiere con ruote: quando l’home office è installato in una camera della casa, come la stanza da letto o la zona living, questi locali si trasformano di fatto in ambienti multifunzionali. Con delle cassettiere con ruote è possibile spostare gli arredi in base alle proprie necessità, organizzando al meglio la postazione domestica lavorativa per poi liberare lo spazio durante il resto del tempo, usufruendo di maggiore flessibilità nella gestione dell’abitazione nell’arco delle 24 ore. 
  • Supporti per pc e monitor: nella scrivania da lavoro i dispositivi elettronici occupano la maggior parte dello spazio, per questo motivo tra le migliori soluzioni salvaspazio ci sono supporti e bracci regolabili per pc e monitor. Queste strutture consentono di posizionare device e display in modo funzionale, ottimizzando lo spazio a disposizione sulla scrivania per sfruttarne sia l’altezza che la profondità. Inoltre aggiungendo un supporto, sotto il monitor del pc è possibile inserire altri apparecchi e periferiche come tastiere, mouse e power bank. 

  • Vaschetta porta cancelleria: un suggerimento originale per ottimizzare lo spazio nell’home office è la vaschetta porta cancelleria, un accessorio davvero pratico per trasformare qualsiasi tipo di cassetto in uno scompartimento per l’ufficio domestico. Ciò permette di convertire un mobile per la casa in uno spazio per riporre oggetti di cancelleria, evitando di occupare lo spazio con un nuovo arredo specifico, utilizzando in modo intelligente le strutture già presenti nell’immobile.

Organizzare in modo efficiente la postazione home office permette di installare un ambiente di lavoro funzionale e pratico anche nelle case di piccole dimensioni. Ovviamente in queste circostanze è più difficile allestire una zona lavorativa ottimale, tuttavia prendendo ispirazione dai consigli e idee per la scrivania salvaspazio indicati è possibile individuare le soluzioni giuste, usando un po’ di creatività e una pianificazione più accurata dell’area di lavoro.

In questi casi è indispensabile trovare un corretto compromesso tra comodità e funzionalità, valorizzando gli arredi polifunzionali, le strutture modulari e integrabili. Ad ogni modo non bisogna sottovalutare l’importanza del comfort acustico, valutando con attenzione la zona migliore in cui sistemare l’home office, affinché anche in un piccolo appartamento sia possibile usufruire di una privacy e un isolamento adeguati per lavorare in modo produttivo ed efficiente.