Scopri i cataloghi 2021

Oltre 40.000 prodotti disponibili, trova tutto quello che fa al caso tuo!

Scopri di più
scontrino

Lotteria degli scontrini: cos’è e come funziona

La lotteria degli scontrini è un’iniziativa del governo, il cui obiettivo è favorire gli acquisti nei negozi fisici e l’uso di sistemi di pagamento tracciabili. In palio ci sono importanti premi economici per esercenti e consumatori, estratti con cadenza settimanale, mensile e annuale. 

Per i commercianti si tratta di uno strumento utile per migliorare la fidelizzazione dei clienti, in grado di offrire vantaggi considerevoli per la propria attività. Partecipare al progetto è davvero semplice, tuttavia è fondamentale promuovere l’adesione al programma per sfruttarne al meglio il potenziale vantaggio dell’iniziativa. 
 

lotteria degli scontrini

Lotteria degli scontrini per esercenti: come funziona? 

La lotteria nazionale degli scontrini è un concorso a premi finanziato dallo Stato, legato agli acquisti nei negozi effettuati in modalità cashless, ovvero senza l'uso dei contanti. Per partecipare all’estrazione dei premi i clienti devono realizzare un pagamento elettronico, utilizzando uno dei seguenti sistemi: 

  • Carte di credito; 
  • Carte di debito; 
  • Bancomat; 
  • Carte prepagate; 
  • App di pagamento. 

Il sistema di pagamento del cliente deve essere fornito da un provider accreditato, mentre non sono accettati acquisti online, i pagamenti effettuati tramite buoni pasto o carte regalo. Anche le carte aziendali non sono ammesse, infatti possono usufruire di questa iniziativa soltanto le singole persone maggiorenni residenti in Italia. 

Una volta che il cliente compra un prodotto o un servizio nel proprio punto vendita basta registrare il codice lotteria dell’utente, abbinando questa sigla alfanumerica allo scontrino elettronico. Per farlo è indispensabile essere in possesso di un registratore di cassa telematico, con il quale agevolare anche le scritture contabili e la rendicontazione per le segnalazioni fiscali obbligatorie. 

Infine, bisogna soltanto controllare l’estrazione dei premi, quindi se viene sorteggiato il biglietto vincente del cliente, anche l’esercente vince il relativo premio in denaro per lui previsto. In questo caso si tratta di una vincita economica non tassata, perciò si può incassare tutto il premio senza dover pagare imposte aggiuntive. 
 

La lotteria degli scontrini è obbligatoria? 

Al momento non è prevista la partecipazione alla lotteria degli scontrini obbligatoria per gli esercenti, infatti ogni commerciante può scegliere se aderire in maniera facoltativa. Infatti, sebbene in un primo momento erano state previste delle sanzioni successivamente sono state rimosse, rendendo la scelta del tutto libera e arbitraria. 

Tuttavia bisogna prestare attenzione, in quanto il consumatore potrebbe inviare una segnalazione se ci si rifiuta di accettare un pagamento elettronico. In questo caso si potrebbe ricevere un controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate o della Guardia di Finanza, per capire il motivo del rifiuto e valutare se esistono situazioni legate all’evasione fiscale. 

In particolare, il registratore di cassa telematico è obbligatorio. Si tratta di un dispositivo con il quale emettere scontrini elettronici ma anche memorizzare e trasmettere online i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate. In caso contrario è prevista una sanzione di 100 euro per ogni mancata trasmissione, con una multa fino al 90% dell’imposta per l’assenza o l’irregolarità del registratore telematico. 

Quando parte la lotteria degli scontrini 

La lotteria degli scontrini ha visto una fase di test a dicembre 2020, per sperimentare il servizio e mettere a punto l’intero sistema. L’avvio ufficiale del concorso degli scontrini è avvenuto invece il primo febbraio 2021, con l’inizio delle prime estrazioni settimanali e mensili. 

L’iniziativa è gestita e controllata da tre istituzioni: 

  • Agenzia delle Entrate; 
  • Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; 
  • Ministero dell’Economia e delle Finanze. 

Il portale della lotteria degli scontrini dell’Agenzia delle Entrate è quello convenzionale, con la possibilità di trovare guide e indicazioni utili all’indirizzo agenziaentrate.gov.it. Inoltre, è disponibile il sito web ufficiale del programma, lotteriadegliscontrini.gov.it, dove si possono consultare le informazioni ufficiali, le FAQ e accedere all'apposita area riservata per utenti ed esercenti. 

Sul portale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, invece, è possibile verificare eventuali vincite e il calendario completo delle estrazioni, visitando la pagina dedicata adm.gov.it/portale/istruzioni. Le informazioni sono pubbliche e consultabili da chiunque, ovviamente nel rispetto della privacy dei vincitori. 

I dati presenti nei bollettini ufficiali sono la data di emissione dello scontrino elettronico, l'ID dello scontrino e l'importo dell'acquisto realizzato dal consumatore.  
 

Come iscriversi alla lotteria degli scontrini 

Per aderire alla lotteria degli scontrini bisogna seguire una procedura abbastanza semplice, infatti l’intero programma può essere gestito online in modo 100% digitale e a distanza. 

Lotteria scontrini: cosa deve fare il commerciante? 

I requisiti indispensabili per gli esercenti sono tre: 

  • Prima di tutto è necessario verificare la compatibilità del proprio registratore telematico, controllando con il provider dell’apparecchio se il software è in grado di memorizzare e trasmettere i dati dello scontrino elettronico. 
  • Il secondo passaggio consiste nel collegamento del registratore telematico al sistema di pagamento, ad esempio il lettore POS, dopodiché basta consentire ai clienti di pagare con un mezzo tracciabile. 
  • Per la registrazione del codice lotteria del cliente è importante acquistare un lettore ottico di codici a barre, lo stesso utilizzato dalle farmacie per la scansione della tessera sanitaria, altrimenti serve un tastierino alfanumerico per inserire manualmente il codice. 

Sul portale dell’Agenzia delle Entrate, o sul sito della lotteria degli scontrini, si possono scaricare una serie di locandine per pubblicizzare la partecipazione al concorso. Questi file sono disponibili in formato PDF e PNG, da stampare per realizzare locandine, vetrofanie ed espositori con i quali promuovere la possibilità di vincere i premi in palio attraverso gli acquisti nel proprio negozio. 

L’operazione per la registrazione dell'acquisto è la seguente: 

  1. Leggere il codice lotteria del cliente con il lettore ottico. 
  1. Memorizzare le informazioni nel registratore. 
  1. Accettare il pagamento elettronico. 
  1. Emettere il documento commerciale. 

In seguito, i dati dell’operazione vengono inviati in modo automatico dal registratore all’Agenzia delle Entrate e all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per l’estrazione dei premi in palio e la verifica delle informazioni contabili. Gli scontrini elettronici inviati si possono controllare sul portale dell’Agenzia delle Entrate, all’interno della sezione Fatture e corrispettivi. 

Come richiedere il codice lotteria degli scontrini 

Il codice lotteria è una sigla alfanumerica unica per ogni contribuente ammesso alla lotteria degli scontrini, perciò i commercianti non possono visualizzare direttamente questo codice. Per motivi di privacy, gli esercenti possono scansionare il codice lotteria soltanto con il lettore ottico, per inserirlo all’interno dello scontrino elettronico e inviare il codice lotteria all’Agenzia delle Entrate. 

Le persone fisiche possono ottenere il codice lotteria utilizzando l’apposita funzione sul portale lotteriadegliscontrini.gov.it gestito da ADM, basta inserire il proprio codice fiscale nella sezione Partecipa ora. Dopo l’emissione il codice deve essere utilizzato per tutti gli acquisti, perciò può essere salvato nel proprio smartphone oppure stampato in formato cartaceo. 

ottenere codice lotteria degli scontrini

Il codice lotteria viene poi abbinato allo scontrino elettronico, partecipando automaticamente al concorso a premi per tutti gli acquisti di prodotti e servizi nei negozi fisici di importo pari o superiore a 1 euro. I documenti commerciali non servono per riscuotere le vincite, ma solo come garanzia per eventuali cambi merce o il reso. 
 

Come verificare la vincita alla lotteria degli scontrini? 

La lotteria degli scontrini offre importanti premi in denaro per i consumatori e gli esercenti. Ovviamente, per i clienti le vincite prevedono un importo più elevato, tuttavia anche per i commercianti ci sono in palio somme considerevoli: 

  • È possibile partecipare all’estrazione di 15 premi settimanali, con un importo per gli esercenti di 5 mila euro per ogni vincita. 
  • Sono previsti anche 10 premi mensili, con la possibilità di vincere 20 mila euro
  • Viene realizzata anche un’estrazione annuale, con un premio in denaro esentasse di 1 milione di euro per i commercianti. 

Le vincite vengono comunicate dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, inviando una segnalazione automatica attraverso posta elettronica certificata (PEC) o raccomandata con ricevuta di ritorno. Per incassare la vincita è necessario recarsi entro 90 giorni presso gli uffici territoriali di ADM, per realizzare l’identificazione e avviare la procedura per ricevere il pagamento tramite bonifico bancario o postale. 

Gli esercenti sono individuati con il numero di partita IVA, inserito all’interno della banca dati del Sistema Lotteria. Dopo 90 giorni i premi non sono reclamabili, perciò le somme vengono riscosse automaticamente dallo Stato, dunque è importante prestare attenzione e non lasciar correre troppo tempo in caso di vincita. 

Per verificare gli scontrini validi emessi è possibile accedere all’area riservata sul sito lotteriadegliscontrini.gov.it utilizzando lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o la Carta d’Identità Elettronica (CIE). Qui si possono visualizzare gli scontrini elettronici validi per la lotteria nazionale, le vincite e i propri dati per la gestione delle comunicazioni. 
 

Lotteria degli scontrini: quali sono gli esercenti esclusi 

Non tutti gli esercenti possono aderire al concorso degli scontrini, infatti le normative prevedono alcune esclusioni. Innanzitutto l’iniziativa è valida solo per i negozi fisici, quindi non sono ammessi e-commerce e prodotti venduti online, ma soltanto prodotti e servizi acquistati dai clienti all’interno del punto vendita. 

Per i pagamenti si possono accettare solo sistemi elettronici, mentre non sono consentiti ticket restaurant, gift card e buoni sconto.  

Non sono accettati nemmeno gli acquisti realizzati con una modalità mista, ad esempio pagando una parte in contanti e il resto con una carta di credito, i pagamenti per le spedizioni postali e le ricevute di parcheggio