Scopri i cataloghi 2021

Oltre 40.000 prodotti disponibili, trova tutto quello che fa al caso tuo!

Scopri di più
Cradle to Cradle (C2C)

Cradle to cradle

La crescente attenzione verso l’ambiente ha portato numerose aziende a scegliere prodotti e soluzioni che riducono l’impatto dannoso su questo Pianeta. Oltre a tenere un comportamento adeguato e attento, mettendo in pratica piccoli accorgimenti quotidiani, come la raccolta differenziata, è opportuno valutare l’acquisto di prodotti che presentano la certificazione Cradle to Cradle (C2C). Approfondiamo questo argomento e scopriamo quali sono i benefici per le aziende che decidono di acquistare i prodotti C2C.

Cosa è il Cradle to cradle

Il Cradle to Cradle è un approccio alla progettazione di sistemi che permette di adattare alla natura i modelli dell’industria, convertendo i processi produttivi e assimilando i materiali usati a elementi naturali. Questo concetto è stato sviluppato da William McDonough e Michael Braungart, con lo scopo di unire tra loro fattori e concetti di sostenibilità come la sicurezza dei materiali, il loro recupero e riutilizzo, il risparmio d’acqua, l’impiego di energia rinnovabile ed l’equità sociale.

Del resto, la certificazione Cradle to Cradle affonda le proprie radici su alcuni principi fondamentali come il concetto di spreco: questo non esiste in Natura, dove tutti gli elementi che compongono un ecosistema riescono a vivere in maniera sinergica senza che le risorse siano sprecate. Le materie prime vengono riutilizzate in maniera sicura, non c’è un accumulo di risorse e la biodiversità prosegue  tranquillamente nel suo percorso.

In sostanza, i principi che stanno alla base della certificazione C2C sono:

  • Eliminazione del concetto di spreco: date le premesse sopra spiegate, i prodotti con la certificazione C2C sono studiati per ridurre gli sprechi e sono quindi realizzati in modo da  avere una seconda vita, rientrando in una forma di economia circolare. .
  • Utilizzo di energia rinnovabile: la qualità dell’energia scelta è fondamentale e scegliere quella proveniente da fonti rinnovabili costituisce un punto molto importante per i prodotti con certificazione C2C. Su questo aspetto è opportuno sottolineare che le fonti rinnovabili ammissibili sono quella solare, eolica, idroelettrica, geotermica e la combustione dell’idrogeno. Viene accettata anche l’energia rinnovabile da biomassa, ma purché non sia in concorrenza con le forniture alimentari.
  • Celebrare la biodiversità: il rispetto dei bioritmi e della biodiversità costituiscono un elemento molto rilevante che i prodotti con certificazione C2C si impegnano a favorire e rispettare.

Certificazione Cradle to cradle

La certificazione Cradle to Cradle si impegna a certificare le aziende produttrici di prodotto ecologici di presentazione e di visualizzazione. In questo senso, la certificazione C2C si impegna a verificare l’intera filiera produttiva e in particolare assicurandosi di:

  • Provenienza locale e responsabile: il sistema di importazione delle materie prime e dei sottocomponenti è studiato in modo da ridurne l’impatto sociale ed ecologico.
  • Gestione del prodotto: solo le linee più ricercate di prodotti e imballaggi che rispettano l’ambiente possono ricevere questa prestigiosa certificazione.
  • Supporto delle attività locali: le unità aziendali certificate sono autorizzate a supportare le attività locali promotrici di cambiamenti positivi per l’ambiente. 
  • Riduzione dell’impronta ambientale: eliminando il concetto di spreco e concentrandosi su quello di riciclaggio ed energia verde è possibile ridurre al minimo l'impronta del proprio passaggio su questo Pianeta. 

Inoltre, è opportuno sottolineare che solo alcuni materiali - soprattutto quelli ecocompatibili - possono accedere alla certificazione Cradle To cradle. Tra questi ci sono:

  • Sughero: materiale sostenibile per eccellenza, è organico, riciclabile e non tossico.
  • Placca in ceramica: i prodotti con una concentrazione esigua di materiali pesanti e con una perfetta combinazione di durata, visibilità-, scrittura e cancellazione nonché resistenza agli agenti chimici rientrano tra quelle certificate. Un esempio sono le lavagne cancellabili, che diventano così uno strumento di lavoro funzionale ed ecosostenibile.
  • Alluminio: possono rientrare nella certificazione quei prodotti costituiti da rifiuti industriali e nel rispetto dei più rigidi standard ambientali.
  • Carta: solo i prodotti realizzati con carta riciclata o con materie prime provenienti da foreste sostenibili possono ottenere la certificazione.
  • Legno MDF (Medium Density Fireboard): realizzato per lo più da rifiuti post e preindustriali, ha un basso impatto ambientale grazie alle esigue emissioni di formaldeide prodotte.

Attualmente lo standard di prodotto certificato C2C è alla sua terza versione. I requisiti standard che vengono richiesti sono sviluppati attraverso un lungo processo di studio e lavoro di tecnici ed esperti del settore. Tuttavia, una nuova fase di sviluppo è già in corso: con l’inizio del 2021, prenderà vita una quarta versione di certificazione C2C.

Ad ogni prodotto viene assegnato poi un livello di realizzazione (Base, Bronzo, Argento, Oro e Platino) diverso per categoria in base al livello di qualità raggiunto: maggiore sarà il livello di appartenenza e maggiore sarà la sua sostenibilità.

  • Cradle to Cradle Gold: è il livello più alto di certificazione e, di conseguenza, i prodotti che ad oggi lo hanno ottenuto sono davvero pochi.
  • Cradle to Cradle Silver: viene assegnata a tutti i prodotti che hanno raggiunto una valutazione superiore a 50, secondo quanto previsto dalle normative. 
  • Cradle to Cradle Bronze: analogamente a quanto indicato sopra, questi prodotti hanno conseguito un punteggio superiore a 35.

Bisogna ricordare che l’appartenenza ad un livello inferiore però non è visto come un deficit, bensì un’occasione per poter migliorare le performance del prodotto, rivedendo l’intera filiera produttiva (dalla scelta delle materie prime alla logistica per la distribuzione) e ottimizzandola fino al raggiungimento di un livello di certificazione soddisfacente.

Vantaggi per le aziende della certificazione C2C

Le aziende che desiderano dare il proprio contributo alla riduzione delle emissioni dannose e abbracciare la filosofia sottesa dai prodotti con la certificazione C2C, possono scegliere tra un vasto assortimento di accessori per l’ufficio. Tra questi si ricordano le lavagne per ufficio C2C: disponibili nel modello con superficie cancellabile o con il pannello in sughero e cornice di alluminio, possono unire la praticità, la qualità dei materiali e la consapevolezza di aver ridotto le emissioni dannose. Se invece si preferiscono le lavagne con cavalletto o con supporto, sono disponibili anche quelle con la certificazione C2C: anche in questo caso, oltre ad assicurarsi un prodotto dagli elevati standard qualitativi, le aziende potranno contribuire alla causa ambientale in maniera concreta.

Appare quindi evidente come acquistare prodotti con la certificazione Cradle To cradle permetta alle aziende di poter godere di numerosi vantaggi tra cui:

  • Scegliere prodotti sostenibili aiuta a migliorare l’immagine dell’azienda, dimostrando in maniera concreta il proprio contributo verso la riduzione degli sprechi e il desiderio di aderire ad uno stile di vita più green e sostenibile, anche in ufficio
  • La presenza di prodotti con certificazione C2C aiuta a creare una cultura aziendale attenta agli sprechi. L’aiuto di tutti i componenti di un team è fondamentale non solo per raggiungere obiettivi di business, ma anche di tipo green per il bene del Pianeta.
  • Acquistare questi prodotti significa scegliere oggetti di qualità e che dureranno per molto tempo all’interno dei propri uffici. In particolare, le lavagne - oltre ad avere una garanzia dai 5 anni in su - garantiscono elevate prestazioni che si mantengono tali nel tempo. Ad esempio, la resistenza ai graffi e alla pulizia frequente sono due elementi che contraddistinguono i prodotti con questa certificazione.

Cradle to cradle ed economia circolare

La certificazione Cradle to Cradle permette quindi di sviluppare un modello che prevede l’eliminazione del concetto di rifiuto attraverso nuovi sistemi di produzione di progettazione dei prodotti. L’obiettivo è la creazione di un’economia circolare in cui l’impatto tra persone, risorse e pianeta è minimo.

Cradle to Cradle si basa sul semplice principio per cui ogni prodotto, al termine del suo utilizzo, dovrà avere nuova possibilità all’interno di un diverso ciclo di vita biologico o tecnico. Nel primo caso si pensa ad esempio ai detergenti, che dopo l’utilizzo vengono dispersi nell’ambiente, mentre nel secondo caso si tratta del riciclo del packaging del prodotto il quale non dovrà perdere di valore. Qual è quindi la sfida? Sostanzialmente è quella di creare dei prodotti che siano sicuri nel momento in cui torneranno nell’ambiente o che dovranno essere utilizzati per far nascere nuovi articoli.

Il clima, il suolo, l’acqua possono essere utilizzati in maniera intelligente anche attraverso iniziative e partnership tra imprese, governi e centri scientifici. Ottenere la certificazione C2C permette di rinnovare i prodotti e le modalità di realizzazione per come li conosciamo, entrando all’interno di un sistema all’avanguardia.

Inoltre, lo standard di prodotti Cradle to Cradle Certified si sviluppa attraverso il raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile, in linea anche con le direttive UE. Attraverso l’esistenza di parametri precisi di sostenibilità e un graduale ciclo di vita, i prodotti rientrano all’interno di un quadro di progettazione, realizzazione e trasformazione in cui il benessere delle persone e del pianeta viene sempre messo al primo posto.

In conclusione, bisogna ricordare che le aziende rappresentano i  principali protagonisti e i motori del cambiamento che verrà portato dalla rivoluzione green. Se ogni impresa con i suoi collaboratori intraprendesse uno stile di vita sostenibile, partendo proprio dalla scelta di prodotti con certificazione C2C, saremo sulla buona strada per ridurre le emissioni dannose e garantire un futuro migliore per il nostro pianeta.

Acquistare prodotti C2C significa, in ultima analisi, non solo assicurarsi un prodotto di qualità e duraturo nel tempo, ma aderire ad un modo di vivere ecosostenibile, che riduce gli sprechi e che ha a cuore la salute delle generazioni future e della Terra.